giovedì 21 settembre 2017   
  Cerca  
 
Novità  la T.R.A.P.  Novità la T.R.A.P. Riduci

T.R.A.P. oppure Fleboterapia Rigenerativa Tridimensionale Ambulatoriale?

Consiste nell'individuare tramite la transilluminazione cutanea (avvicinando alla pelle  una specie di torcia a pile, ad hoc) le vene più profonde (e quindi non visibili) degli arti inferiori che,  insufficienti, sono la causa della comparsa dei capillari e delle varici e , iniettando una sostanza chiamata "salicilato di sodio in veicolo idroglicerico tamponato", questa determinerebbe un ritorno alla funzione normale delle valvole insufficienti.


  
c h i r v a s c u l a i r  c h i r v a s c u l a i r Riduci

 Stampa   
SCLEROTERAPIA -  CONSENSO INFORMATO  SCLEROTERAPIA - CONSENSO INFORMATO Riduci

Gentile Signora/ Signore
Per essere pienamente informata/o, secondo le norme vigenti, prima di essere sottoposti
ad una scleroterapia delle piccole varici, legga attentamente questo documento:
A seguito di una visita integrata da accertamenti diagnostici (ecodoppler) è emerso che è
affetta da piccole varici (vene reticolari, teleangectasie, spesso definite “capillari”).
Le piccole varici sono determinate da una dilatazione di vene della pelle e derivano da una
predisposizione individuale aggravata in genere da fattori quali:
· Gravidanze
· Sedentarietà
· Obesità
· Terapie ormonali
La loro tendenza è verso il progressivo aggravamento: limitare è possibile con vari metodi,
tra cui la scleroterapia. [Metodo universalmente riconosciuto come gold standard
(metodo migliore)]
La scleroterapia è l’iniezione di una sostanza sclerosante dentro la venula
varicosa. La sostanza irrita la vena e la chiude, consentendo così il suo riassorbimento.
Il prodotto va introdotto attraverso molteplici iniezioni.
Dopo l’iniezione si forma una infiammazione leggera e transitoria
Nel punto di iniezione è frequente e normale una ecchimosi (livido) derivante dalla
rottura della venula trattata.
A volte le venule si chiudono ed appariranno scure in quanto piene di sangue coagulato.
Questo non deve preoccupare in quanto alla visita successiva il sangue potrà essere
evacuato od aspirato con una siringa; comunque, tali manifestazioni, spesso scompaiono
senza necessità di trattamento.
La comparsa di pigmentazione (macchia di colore scuro lungo il decorso delle venule
trattate) è un evento possibile anche in mani molto esperte ed anche quando la
scleroterapia sia stata eseguita in modo corretto. Essa dipende da fattori individuali
(predisposizione), età delle venule dilatate, esposizioni solari o a raggi ultravioletti, reflussi
venosi strumentalmente non identificabili ed altre cause non note.
La pigmentazione si
attenua in genere nei mesi successivi e può arrivare a scomparire a
seguito di terapie specifiche.
La comparsa di piccole venule rosse nelle aree trattate o nelle aree vicine
rappresenta solitamente un fenomeno temporaneo e comunque risolvibile con ulteriori
trattamenti. Interessa persone predisposte o può dipendere da fattori ormonali o elementi
tecnici non ben chiariti.
Altriincidenti sono rari:
· Necrosi (crosta) cutanea: appare come un'area circoscritta di colore nero,
circondata da alone rossastro, il diametro varia in genere da pochi millimetri a poco più
di un centimetro. E’ legata ad una possibile compromissione capillare arteriolare
nell'area di iniezione. Un trattamento precoce ed adeguato della stessa, associato ad
eventuali trattamenti integrativi, rende minimi gli esiti di tale lesione.
· reazione allergica che si manifesta con eruzioni cutanee (arrossamenti, orticaria) o
più raramente con sintomi respiratori o collasso: è importante che voi segnaliate vostre
eventuali allergie
· trombosi venosa profonda: non dimenticate di segnalare vostre pregresse
“flebiti” e se usate farmaci ormonali (pillola, cerotto, etc)
· sono stati inoltre segnalati transitori annebbiamenti della vista che possono
verificarsi utilizzando particolari miscele di farmaco e aria
Le complicanze più gravi intervengono immediatamente, ad esempio quasi tutte le
manifestazioni allergiche; le altre possono sopraggiungere più ore o giorni dopo l’iniezione
e pertanto dovrete in tal caso contattare lo studio.
Dopo l’iniezione una compressione selettiva o più raramente un bendaggio
saranno applicati per un tempo prescritto.
La colla dei cerotti può determinare allergia con conseguente dermatite in genere
transitoria
Occorre evitare una attività fisica esagerata il giorno del trattamento ed i giorni
successivi, ma potrete mantenere le normali attività.
Non esitate a chiedere in caso di dubbio, siamo a vostra disposizione per:
· rispondere ad ogni tipo di domanda oggi stesso
· ascoltarvi e consigliarvi nei giorni successivi
Ricordate infine che il trattamento delle vene varicose, anche se piccole, richiede
pazienza ed essendo la malattia evolutiva è possibile la comparsa nel tempo di
nuove vene dilatate.
La informiamo che la scleroterapia verrà effettuata utilizzando i migliori e
convalidati prodotti esistenti. Il materiale impiegato, per evitarle qualsiasi
rischio di trasmissione di malattie, sarà esclusivamente del tipo “usa e
getta” (non saranno pertanto utilizzate siringhe, aghi né altri strumenti
risterilizzabili).
Documento consegnato per la lettura e commentato il ______ /______ /______
Sig.ra/Sig. _________________________ Firma del medico ___________________


 Stampa   
Video dimostrativo di sclerotizzazione dei capillari  Video dimostrativo di sclerotizzazione dei capillari Riduci

  
Scleroterapia venosa -1  Scleroterapia venosa -1 Riduci
R.G. 24 anni con decorso atipico congenito di vena della coscia sn., prima del trattamento sclerosante

  
Scleroterapia venosa-2  Scleroterapia venosa-2 Riduci
R.G. 24 anni con decorso atipico congenito di vena della coscia sn., dopo il trattamento sclerosante

  
 Sottoscrizione del consenso informato Riduci

Io sottoscritta/o ________________________________________________In seguito alla

visita effettuata in data ____ / ____ / _____ con il Dott./ Prof. _____________________

sono stata/o informata/o dei

 

vantaggi e dei rischi della scleroterapia in base alle(Artt. 13 e 32 Cost.; art. 33 legge 23/12/78 n. 833 S.S.N.; art. 1 legge n.al fine di ottenere l’accordo per la procedura. Ragione

Ho avuto la possibilità di porre tutte le domande che ritenevo utili ed ho

ben capito le risposte che mi sono state date.

Avendo pertanto ricevuto una informazione completa,

la realizzazione dell’atto di scleroterapia.

fornisco il mio consenso per

Il presente costituisce parte integrante del documento “Informazione medica prima della

realizzazione di un trattamento delle piccole varici con scleroterapia”

Data ____ / _____ / _____

Firma

______________________________________

 

leggi vigenti

189 S.S.N.; art. 1 comma 1 legge n. 5673; art. 41 Codice di Deontologia Medica. –

concernenti qualsiasi trattamento medico) che obbligano il medico a provare di aver fornito

l’informazione al paziente, comprensiva dell’esposizione chiara dei rischi che comporta il

trattamento proposto,

per cui mi ha domandato di firmare questo modulo dopo aver letto un foglio che descrive

in modo chiaro quanto sopra enunciato.

CONSENSO PER LA PROCEDURA DI SCLEROTERAPIA DELLE VARICI


 Stampa   
Announcements  Announcements Riduci
Kelapher - venerdì 18 gennaio 2013

Aggiornamento

 

Il Kelapher, crema a base di lattoferrina in nanolipidi,  indicata in caso di pigmentazioni cutanee brunastre dopo la terapia sclerosante, dovute ad accumulo di ferro emosiderinico, ha cambiato nome!

Ora si chiama  Kelairon crema.

 

 

  
Teleangectasie  Teleangectasie Riduci

  
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation