martedì 28 febbraio 2017   
  Cerca  
 
 c   h   i   r   v   a   s   c   u   l   a   i    r   ___   e  v  e  n  t  i   c h i r v a s c u l a i r ___ e v e n t i Ingrandisci

  
c h i r v a s c u l a i r  c h i r v a s c u l a i r Ingrandisci

  
   Riduci

  
Contacts  Contacts Riduci
 NomeRuoloEmailTelefonoTelefono 2
Dr.C.Capolongo  (+39) 329 4259132(+39) 329 1017799

  
Avviso importante  Avviso importante Ingrandisci

  
   Ingrandisci

  
Aeroplanino di carta  Aeroplanino di carta Riduci

E'una protesta personale contro la sospensione di alcuni voli dell' aeroporto Gino Lisa di Foggia, da parte del governo baricentrista


  
Le statine contro le tromboembolie venose  Le statine contro le tromboembolie venose Riduci
Le statine potrebbero essere la chiave per sradicare una delle cause più prevenibili di morti in ospedale. Questi farmaci, comunemente usati per la cura delle dislipidemie, riducono la minaccia del tromboembolismo venoso (TEV), tra il 15 e il 25%. A questa conclusione si è giunti in seguito a un’approfondita analisi su 36 studi che hanno coinvolto più di 3,2 milioni di persone, sostenuta dal National Institute for Health Research (NIHR) Collaboration for Leadership for Applied Health Research and Care (CLAHRC) East Midlands and the NIHR Leicester-Loughborough Diet, Lifestyle and Physical Activity Biomedical Research Unit. I risultati dei ricercatori del Leicester Diabetes Centre e dell'Università di Bristol forniscono un vasto corpo di prove sul beneficio clinico delle statine nella TEV. La scoperta potrebbe portare a nuove linee guida e a un ampliamento dell'uso del trattamento, attualmente approvato solo come ipolipemizzante, nella prevenzione primaria e secondaria delle malattie cardiovascolari, ma è anche una grande promessa come potenziale impatto su più condizioni di malattia. Questi risultati forniscono un ampio corpus di evidenze sul beneficio clinico delle statine nel TEV, con un vero e proprio effetto protettivo.

S. Kunutsor et al. The Lancet Haematology, 2017

Fonte FIMMG

  
Statine riducono rischio infarto, ictus e morte precoce  Statine riducono rischio infarto, ictus e morte precoce Riduci
(AGI) - Washington, 15 nov. - Le statine aiutano le persone con pressione sanguigna e colesterolo elevato a ridurre del 31 per cento le probabilita' di morire a causa di malattie cardiovascolari e di ridurre del 14 per cento il rischio di morire per qualsiasi causa. Queste, in estrema sintesi, le conclusioni di uno studio della Oregon Health & Science University di Portland (Usa) pubblicato sulla rivista Jama
Non solo. Questi farmaci hanno ridotto il rischio di morte precoce del 14 per cento, il rischio di avere un ictus del 29 per cento e il rischio di avere un infarto del 36 per cento. "Abbiamo scoperto che tutti i gruppi studiati hanno riportato una diminuzione del rischio di subire un attacco di cuore, ictus o morte, e quelli a piu' alto rischio hanno beneficiato al massimo dai farmaci che abbassano il colesterolo", ha concluso Roger Chou, autore dello studio.

Fonte FIMMG

  
ESTATE E CALDO emergenza gambe!  ESTATE E CALDO emergenza gambe! Ingrandisci

  
Burro?,che male c'è?  Burro?,che male c'è? Ingrandisci

  
 Aterosclerosi:problemi cardiovascolari con valori elevati di Omocisteina!   Aterosclerosi:problemi cardiovascolari con valori elevati di Omocisteina! Ingrandisci

  
Consumare poco sale aumenta il rischio di infarto!  Consumare poco sale aumenta il rischio di infarto! Ingrandisci

  
Colesterolo "cattivo" sotto 70 diminuisce del 25% il rischio di un secondo infarto  Colesterolo "cattivo" sotto 70 diminuisce del 25% il rischio di un secondo infarto Ingrandisci

  
Ciao utente !, benvenuto da c h i r v a s c u l a i r  Ciao utente !, benvenuto da c h i r v a s c u l a i r Ingrandisci

  
c h i r v a s c u l a i r  c h i r v a s c u l a i r Ingrandisci

  
Aneurisma aorta addominale - Diagnosi precoce  Aneurisma aorta addominale - Diagnosi precoce Ingrandisci

  
Novità c h i r v a s c u l a i r  Novità c h i r v a s c u l a i r Ingrandisci

  
DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation